Indicizzazione: Come indicizzare un sito su google?

Indicizzazione come indicizzare un sito su google

Come funziona il mondo della indicizzazione e come apparire su internet…tra i primi posti?

Tengo a specificare che questa guida non è dettagliata ma contiene solo le basi per capire il significato e cos’è l’indicizzazione su google

Indicizzazione significato e utilizzo in termini SEO

L’indicizzazione suo i motiori di ricerca è gratis ma cosa vuol dire davvero indicizzazione? Qual’è il suo significato? L’indicizzazione è quell’insieme di strategie che ti permettono di inserire il tuo sito, il tuo articolo, su google e tutti i motori di ricerca.

La strada per andare online non è fatta solo di auto pubblicazioni, ma di tanti piccoli dettagli che messi insieme ti permettono di indicizzare il tuo sito. Ci si può improvvisare esperti di internet, ma non di SEO. Vediamo insieme in una piccola ed essenziale guida seo, i primi rudimentali parametri dell’indicizzazione SEO per cominciare a pubblicare online, ed avere risultati ottimali nel tempo.

Che cosa vuol dire scrivere in chiave SEO? Prima di comprendere a fondo alcuni fondamentali dell’indicizzazione online, vediamo cosa sta per SEO. Per alcuni il Seo, per altri la Seo, qualsiasi sia l’appellativo di Search Engine Optimization, con la sua abbreviazione di altro non si parla che di tutti quegli elementi che insieme concorrono a far crescere la visibilità di una pagina online, nei motori di ricerca e con motori di ricerca si intende big g o google, bing, yahoo! Questi trai piu’ famosi ma sicuramente il più ricercato è quello per indicizzare un sito web su google.

Come indicizzare un sito su google

Ma diciamola più chiaramente di così. Mettiamo il caso che qualcuno stia cercando di avere maggiore visibilità online.

Chiaramente per farlo dovrà rivolgersi ad un gruppo di professionisti e questi dovranno pervenire proprio a livello di Seo. Esistono numerosi modi di aumentare la capacità di una pagina di apparire nei primi posti tra i motori di ricerca. La Serp di Google, la prima pagina del motore di ricerca più utilizzato al mondo, prevede proprio una scalata fatta di sette posizioni da podio.

Non sempre si resta nei primi posti in eterno. La concorrenza è forte ed ogni giorno qualcuno tenterà di scavalcare la vostra posizione in classifica e indicizzare il suo sito su google prima del vostro e specialmente tra i primi sette posti di ricerca c’è sempre qualcuno che scalcia per arrivare in cima!

Ma se siete pronti a lottare copy contro copy fino all’ultima parola digitata su queste tastiere, allora armatevi di tanta creatività e di un occhio clinico: il mondo Seo vi sta aspettando, buona scalata!

Come indicizzare un sito su google?

Un Odi Et Amo continuo quello tra il mondo Seo e Google, dove l’algoritmo del maggior motore di ricerca mondiale detta legge in termini di qualità dei testi e di valore dei suoi contenuti. Ma come possiamo capire fino a che punto un articolo sia ben indicizzato? Dovremmo fare attenzione ad una serie di dettagli, non da poco, che insieme concorreranno alla visibilità della tua pagina web!

E ritornando al discorso che apre questo paragrafo, indagare il rapporto tra google e la seo non è cosa facile.

 Un mix equilibrato di valori deve così concorrere a creare un giusto equilibrio tra le diverse domande che pongono gli utenti (query di ricerca) e i contenuti che la pagina web da voi creata offrirà circa la domanda stessa. 

Come si raggiunge il giusto compromesso nell’indicizzazione seo quindi? Con le keyword, le parolechiave del testo la versione italiana del termine ed ovviamente, un articolo ben fatto! Ogni pagina che viene creata ed innestata nell’albero del mondo virtuale che è ormai internet, ha la pretesa di voler scalare la vetta dei motori di ricerca. Per farlo serve pratica, studio ed anche una certa predisposizione alla ricerca.

Perché se da un lato osservare i competitor può aiutare a vender meglio il proprio prodotto online, qualunque esso sia, dall’altra parte ciò non avviene facilmente se non vi è uno studio del settore, delle parole chiave e del trend degli utenti nel fare una determinata ricerca online. Ma vediamo insieme come sviluppare un articolo con un’ottima indicizzazione seo!

Indicizzazione Google o SEO?

Si sente spesso sul web, citare persone anche famose in ambiti SEO descrivendo e limitandosi a dare consigli per l’indicizzazione su Google. E’ vero, google è il motore di ricerca più utilizzato e sicuramete quello piu’ facile da usare però c’è sempre da tenere presenti che l’ indicizzazione di un sito web non è solo google  ma ci sono altri motor di ricerca come il leader di microsoft, ovvero bing.

Un articolo ben indicizzato appare più o meno dopo qualche tempo, nelle prime pagine di ricerca. Con il tempo se il suo rank supera le aspettative, può anche arrivare ad occupare le vette della SERP, ma per farlo dovrete seguire qualche piccolo accorgimento tutto dedicato al mondo del copywriting e della SEO!

Il primo consiglio per indicizzare un sito
Tanto per cominciare, il suggerimento per avere una buon articolo in ottica Seo è sicuramente quello di individuare una parola chiave. Una volta definita la keyword da inserire all’interno dell’articolo, dovrete impegnarvi a citarla almeno ad incipit del titolo della pagina web/articolo che state scrivendo; ed almeno in uno degli H2,H3 che andrete a comporre.

Queste diciture indicano le intestazioni secondarie del testo, dei titoli che sottolineano una suddivisione in paragrafi di quello che si sta sviluppando via via che il discorso scritto va avanti.

Un modo per facilitare la lettura certamente, ma anche per evidenziare ancora una volta, i concetti chiave. Così facendo Google cerca e trova se avete agito bene, il vostro messaggio, pagina o articolo con più facilità, seguendo proprio il richiamo dei paragrafi H2 ed H3 oltre che la parola chiave, contenuta ad incipit del titolo stesso.

Una volta che si è raggiunto il risultato sperato tra l’aver inserito keyword nel titolo, ed averne fatto un richiamo nei sottotitoli, ed anche almeno tre citazioni nel testo stesso, non vi resterà altro da fare se non curare gli ultimi dettagli. E dunque attenzione alle immagini,  cercare sempre quelle prive di diritti altrui e ben descritte durante il loro caricamento (ricordatevi di inserire il titolo, la descrizione e il titolo alternativo).

Indicizzazione motori di ricerca gratis

Ricorda sempre quando una cosa è gratis, spesso non vuol dire risparmio. Ci sono moltissimi tools per indicizzare un sito su google gratis o su qualsiasi motore di ricerca ma ponete sempre attenzione che questi tool sono spesso solo inutili. Per indicizzare un sito o un articolo su google è necessario molto tempo, dedizione e una buonissima conoscenza dell’indicizzazione SEO.

Come indicizzare un articolo su Google

Ed ancora si all’inserimento di link interni ed esterni se siete su di una piattaforma che sfrutta altri portali. Google infine premia frasi semplici e nota bene, una buoan indicizzazione può permettere di far si che ti crei delle vere rendite passive su tutti i tuoi siti. Poche parole, non troppe per periodo e concetti essenziali. Talvolta questo tipo di approccio freddo e calcolatore,  potrebbe sembrare fuori luogo e distante dal ruolo principale di un copywriter, ovvero scrivere e vendere un prodotto o un brand. Ma non è così.

L’indicizzazione Seo è parte di questo meccanismo che chiede la massima attenzione anche al numero di parole di una frase.

Ed è per questo che per ottenere il massimo risultato possibile con il minor sforzo, dovrete affidarvi o ad un esperto di SEO o cominciare con molta pratica a scrivere diversi articoli prova. L’esperienza anche in questo caso, vi aiuterà sicuramente. Esistono anche tool appositamente studiati per offrire all’utente una panoramica generale su quelle che sono le maggiori parole chiave utilizzate per un determinato argomento.

L’indicizzazione Seo penalizza oltre che premiare chi copia o non produce testi conformi alle linee guida. Copiare un articolo da un altro portale o ancora estrapolare frasi da altri contesti potrebbe addirittura ledere il vostro sito web ed è inutile che pensiate di pagare google per indiczzare perchè facendolo retrocedere di molto nei motori di ricerca.

Come indicizzare un articolo su Google

Abbiamo parlato di come indicizzare un sito ma come indicizzare un articolo su google se sei un blogger? Spesso, specialmente all’inizio è possibile che troviamo il nostro sito su google ma non il nuovo articolo, questo può volerci anche settimane per far si che google passi e controlli la stato della tua pagina.

Ecco 3 modi per indicizzare un sito su google velocemente:

  1. Avere una sitemap sempre aggiornate e inviata nel Google webmaster tool;
  2. Non bloccare i google bot nella robot.txt del tuo sito;
  3. Fare tanti link sui social puo’ aiutare;

Ricorda sempre che l’indicizzazione seo è quel meccanismo che, come abbiamo già detto, permette ad una pagina web di essere facilmente scoperta e trovata dagli utenti nei motori di ricerca. Ciò avviene grazie ad un mix di particolari elementi e meccanismi ma sono soprattuto le parole chiave a fare la differenza. Per parola chiave si intende quell’unica o complesso di parole che insieme rappresentano il nocciolo dell’articolo.

Il cliente, l’utente medio che navigherà online infatti presumibilmente cercherà sui motori di ricerca una o due parole chiave per argomento. Il vostro articolo per fare “colpo” dovrà quindi rispondere letteralmente alla domanda dell’utente medio, con l’utilizzo di main keyword perfette. Attorno ad una prima parola chiave vi sono poi tutta una serie di parole satellite, ovvero secondarie, che rappresentano in egual modo quella principale, solo in diversa versione.

Un esempio potrebbe essere quello di chi vuole apparire nella SERP vendendo legna per il camino. Che si dica legna per camino o legna da ardere, ugualmente si starà parlando di un concetto che gira attorno alla legna…papabile parola chiave. Molto spesso una parola unica anche abbastanza banale, può comportare il rischio di esser ripetuta troppo spesso durante la stesura di un articolo. E quindi a maggior ragione, attenzione a non esagerare! Google non ama gli eccessi… e neanche i difetti!

E’ indicizzato? Come si verifica l’indicizzazione del sito?

L’indicizzazione SEO passa anche per tutta una componente dedicata alla lunghezza dei testi pubblicati. Una pagina web infatti per essere trovata nel mare delle risorse di internet, necessita di un certo numero di parole e di una composizione ad hoc, dedita appunto ad una maggiore visibilità.

Come si verifica quindi se il tuo sito o articolo è indicizzato?

Ci sono moltissimi modi per verificare se un sito è indicizzato e Google stesso ne elenca alcuni qui però quello più veloce è sicuramente quello di inserire un tag nella ricerca google, ovvero  site:tuosito.it 

Sito indicizzato?

Chiaramente tu dovrai sostituire tuosito.it con il nome o meglio il dominio del tuo sito, se ancora non ce l’hai ti consiglio una buona lettura su come trovare domini scaduti già di qualità. Con questo tag puoi ricercare anche pagine, articoli e sempre verificare lo status dell’indicizzazione del tuo sito. Da notare inoltre che questa formula di ricerca per vedere se il tuo sito è indicizzato è gratis.

Ma quanto deve essere lungo un articolo scritto in ottica Seo?Google ci insegna che la lunghezza minima di un articolo debba essere attorno alle trecentocinquanta parole circa. Ma questo numero ad oggi ritenuto obsoleto e parte spesso solo di una pagina descrittiva o di prodotti, viene facilmente e mediamente sostituito da articoli di almeno seicento parole.

Così facendo google ha modo di analizzare i paragrafi e la query, ovvero la domanda dell’utente può essere più facilmente esaudita.

Ma attenzione. Abbiamo parlato di una misura minima di parole da spendere in un’ottica SEO. Eppure, per indicizzare un sito internet e per far salire un prodotto, una news o semplicemente un servizio nei motori di ricerca, non basterà solo scrivere qualche parola. Ma anche non scriverne troppe! Google non premia testi fiume che vanno oltre le seimila parole.

Questo perché chiaramente gli utenti non hanno modo, tempo e voglia di leggere così tanto. Quindi non è importante solo scrivere poco, mediamente o sotto le tremila parole. Ma è soprattutto importante per avere una giusta indicizzazione seo, scrivere bene!

 

 

Filippo Dei

Filippo Dei

Autore

Classe 93, vivo a Lucca sono un developer e nella vita mi occupo di marketing e seo. Aiuto le persone a sviluppare i loro progetti nel web in modo rapido ed efficace.

Ti potrebbe interessare..

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *